L’aspettavamo da mesi: ecco che l’Amministrazione ha deciso di dare avvio alla revisione generale del PGT (Piano di Governo del Territorio).

Infatti con la Delibera di Giunta n. 132 dello scorso 4 novembre l’Amministrazione ha deciso di “dare avvio … al procedimento di redazione della Revisione del Piano di Governo del Territorio (P.G.T.) vigente (Documento di Piano – Piano delle Regole – Piano dei Servizi)”. 

Per chi vuole ===> QUI IL TESTO DELLA DELIBERAZIONE

A cosa è finalizzata la revisione? Ecco quanto riportato in delibera:

  • adeguamento delle previsioni di Piano in conformità al PTCP
  • revisione delle previsioni relative agli ambiti di Trasformazione del Documento di Piano, con particolare riferimento ai criteri di compensazione (standard di qualità) previsti
  • verifica sul dimensionamento del Piano in relazione alla normativa su consumo di suolo
  • revisione del Piano dei Servizi in relazione alle mutate condizioni della finanza locale onde dare fattiva attuazione ad interventi ritenuti prioritari
  • definizione della Rete Ecologica Comunale
  • modifiche alle previsioni del Piano delle Regole per risolvere alcune criticità puntuali rilevate
  • modifica della normativa del Piano delle Regole, onde rendere congruenti fra di loro alcune previsioni
  • aggiornamento dei criteri ed indirizzi per la definizione della componente geologica, idrogeologica e sismica del PGT in attuazione dell’art. 57, comma 1, della L.R. 11.03.2005, n. 12
  • perimetrazione delle aree a diversa pericolosità idraulica ai sensi del Piano di Gestione del Rischio Alluvioni (PGRA)
  • incentivazione alla rigenerazione urbana e territoriale, nonché per il recupero del patrimonio edilizio esistente;

L’avvio del procedimento di revisione del PGT arriva proprio nel momento in cui la Provincia ha adottato il documento di revisione del Piano Territoriale di Coordinamento Territoriale (PTCP), a cui dovrà adeguarsi.

Per quanto abbiamo letto il PTCP prevede, tra le altre cose, che i PGT comunali dovranno (secondo quanto riportato dall’Eco di Bergamo) “tagliare del 25% le previsioni di ambiti di trasformazione residenziali e produttivi (in pratica le previsioni di nuove costruzioni) per le quali fra Comune e privato titolare dei diritti edificatori non è stata ancora sottoscritta l’apposita convenzione urbanistica”. E nel PGT attualmente vigente nel nostro comune gli ambiti di trasformazione non ancora attuati sono tanti e importanti … vedremo.

Il primo passo è la pubblicazione dell’avviso di avvio del procedimento.

L’avviso specificherà che “chiunque abbia interesse, anche per la tutela degli interessi diffusi, può presentare suggerimenti e proposte entro e non oltre …”. Nella bozza di avviso, allegata alla Deliberazione sopra citata, è indicata la scadenda alle ore 12.00 del 9 gennaio 2021, ma tutto dipende da quando sarà pubblicato l’avviso, visto che la delibera stessa prevede:

“di demandare al Responsabile del Settore Tecnico, la pubblicazione dell’avviso di avvio del procedimento in narrativa, garantendo la massima diffusione attraverso la pubblicazione su di un quotidiano a diffusione locale, con pubblicazione sul sito internet del Comune e sul sito web regionale SIVAS stabilendo in 30 (trenta) giorni dalla prescritta pubblicazione il termine entro il quale chiunque abbia interesse, anche
per la tutela degli interessi diffusi, possa presentare suggerimenti e proposte”

... ne parleremo ancora …

Scrivi un Commento