Martedì scorso si è tenuto il Consiglio comunale.

Ecco, in estrema sintesi, gli argomenti trattati

Bilancio

Ennesima variazione di bilancio e assestamento generale di metà anno.

In sostanza la variazione di bilancio prevede l’utilizzo dei 200.000 euro erogati dalla Regione a seguito dell’emergenza covid-19 (fondi destinati alla realizzazione di opere cantierabili entro il 31/10/2020) per la messa in sicurezza della scuola secondaria. A questi vengono aggiunti altri 50.000 euro presi dall’avanzo 2019. Così, di fatto, viene accolta la proposta della minoranza (vedi anche il post del 17 giugno).

Con l’assestamento di bilancio è previsto un consistente utilizzo dell’avanzo 2019: il fondo per investimenti praticamente si azzera e i fondi liberi si riducono a poco più di 11.000 euro.

Inoltre il contributo statale di circa 277.000 euro (sembre dovuto all’emergenza covid-19) viene ripartito in tre capitoli di spesa, anche se al momento non sono specificate le voci per cui sarà utilizzato.

TARI

Innanzi tutto è stato approvato il nuovo “Regolamento per la disciplina della Tassa sui rifiuti”. Atto “dovuto” a seguito delle modifiche di legge che hanno previsto l’abrogazione dell’IUC (imposta unica comunale).

Riportiamo ====> QUI il testo del regolamento

Poi ecco le tariffe per quest’anno, che tengono conto dell’emergenza covid-19. In considerazione dell’emergenza e di quanto consentito dalle norme nazionali, quest’anno si pagherà (in due rate: 30 settembre e 30 novembre) il 75% di quanto sborsato nel 2019.

Poi nel 2021 ci sarà il conguaglio in base alla tariffa 2020 che dovrà essere approvata entro il 31/12/2020.

Per alcune utenze non domestiche (quelle di esercizi che hanno obbligatoriamente dovuto sospendere l’attività nei mesi dell’emergenza) quel 25% in meno diventerà un’agevolazione, se pure “una tantum” (cui si farà fronte con fondi stanziati dal bilancio comunale).

In premessa al Consiglio comunale è stata presentata l’associazione “Vivi aiutando a vivere“.

“Carneade! Chi era costui?”, potremmo dire.

Ecco comunque come è stata presentata: “Sono presenti la Presidente Sig.ra Bruno Maria Greca ed la Vice Presidente Sig.ra Shalua Crotti dell’Associazione che riferiscono come la stessa sia coinvolta in prima persona per dare supporto a fronteggiare l’emergenza Nazionale che stiamo vivendo. Il progetto sociale sviluppato con il Comune di Sotto il Monte Giovanni XXIII si può sintetizzare nei seguenti 3 punti:
– Raccolta di generi alimentari con consegna della spesa a casa alle famiglie in difficoltà in base ad elenchi comunicati dal Comune ed in collaborazione con l’Assessore alle Politiche Sociali, ai Servizi Sociali ed ai volontari;
– Raccolta fondi finalizzato all’acquisto di un pulmino per il trasporto di portatori di handicap e anziani;
– Raccolta fondi da destinare a tutte quelle famiglie con portatori di Handicap e/o anziani bisognosi”.

Scrivi un Commento