Abbiamo appena finito di scrivere sul discorso del Sindaco del 25 aprile ed ecco … compaiono scritti anonimi.

Questo foglio è apparso ieri mattina sulla bacheca per gli avvisi comunali di via Moro, angolo Ca’ Caprino. Lo sappiamo che la guerra non è stata una passeggiata, che ci sono stati atti di sangue anche causati dalle forze antifasciste, ma è in malafede chi li usa poi per ragionamenti tipo “erano tutti uguali” . Non è vero che erano uguali: i fascisti e i tedeschi occupavano l’Italia, i partigiani e le forze alleate la stavano liberando. Chi ha scritto questo foglio – ovviamente senza firmarsi, rifugiandosi nell’anonimato, tipico di chi non si sente in buona fede – avrebbe preferito vivere ancora oggi in un paese sotto dittatura?

Scrivi un Commento