Da domani, 5 aprile, è in vigore la nuova Ordinanza del presidente della Regione Lombardia, valida fino al 13 aprile prossimo (quindi in linea, quanto ai tempi, con l’ultimo DPCM, che ha prorogato fino al 13 aprile le misure per contrastare la diffusione dell’epidemia).

Come premessa vi rammentiamo l’«accorato/disperato appello» del nostro Sindaco di ieri; per chi non l’avesse letto ===> ECCOLO QUI.

[Scusateci (e soprattutto ci scusi il Sindaco), ma non vi sembra di leggere le “gride” (o “grida”?) di cui il Manzoni scrive nel capitolo primo de “I promessi sposi”?].

===> QUI, invece, il testo dell’ordinanza regionale, la n. 521 di oggi, 4 aprile 2020.

Quali i punti princiali?

La nuova ordinanza introduce alcune novità, in particolare: 

  • l’obbligo per chi esce dalla propria abitazione di proteggere sé stessi e gli altri coprendosi naso e bocca con mascherine o anche attraverso semplici foulard e sciarpe;
  • l’obbligo per gli esercizi commerciali aperti di fornire ai propri clienti guanti monouso e soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani;
  • la possibilità di acquistare articoli di cartoleria all’interno degli esercizi commerciali che vendono alimentari o beni di prima necessità (che sono quindi aperti);
  • la possibilità di vendere fiori e piante, ma solo tramite consegna a domicilio.

Si ricorda che i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri in vigore (DPCM) prevedono inoltre:

  • il divieto di trasferimento o spostamento ad altro Comune, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute (Decreto del Consiglio dei Ministri del 22 marzo);
  • la sospensione di eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati e le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo (DPCM del 1 aprile).

Ma andiamo nei dettagli, come sono spiegati sul sito web della Regione.

Spostamenti, presenza di persone in luoghi pubbici e attività all’aperto e sportive

  • Quando si esce di casa utilizzare una mascherina o qualunque altro indumento per coprire naso e bocca (sciarpe, foulard,…), oltre alla disinfezione delle mani. In ogni caso mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
  • Si può svolgere individualmente attività motoria nelle immediate vicinanze dell’abitazione e comunque a distanza non superiore a 200 metri e nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.
  • Lo stesso per chi esce di casa con l’animale da compagnia per le sue necessità fisiologiche.
  • Sono vietati gli assembramenti di più di 2 persone nei luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Commercio al dettaglio

===> In allegato trovate il dettaglio delle misure; qui ne segnaliamo solo alcune

  • Sono consentite, in più di quanto previsto, per tutto il territorio nazionale, dal DPCM 11/03/2020: il commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio ( ma solo all’interno degli esercizi commerciali che vendono generi alimentari e di prima necessità); il commercio al dettaglio di fiori e piante, ma solo con la modalità della consegna a domicilio.
  • Il divieto di commercio effettuato per mezzo di distributori automatici non si applica ai distributori automatici di acqua potabile (c.d. Case dell’acqua) e a quelli di latte sfuso (comunque l’accesso deve avvenire nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro) ==> [ndr. riaprirà la “nostra” casetta dell’acqua, magari con un solo erogatore?].
  • Gli esercizi commerciali al dettaglio di cui è consentita l’apertura devono mettere a disposizione dei clienti guanti monouso e soluzioni disinfettanti per le mani, prima dell’accesso all’esercizio.
  • E’ consentita la consegna a domicilio dei prodotti.
  • Rimangono sospesi i mercati coperti, i mercati scoperti e le fiere, anche per i prodotti alimerntari.

Somministrazione di alimenti e bevande

  • sono consentiti i servizi di somministrazione di alimenti e bevande resi nell’ambito di strutture della Pubblica amministrazione, istituti penitenziari, strutture sanitarie e sociosanitarie e di sostegno alle fasce fragili della popolazione.

Attività economiche

Servizi della pubblica amministrazione

Tamponi

  • Solo i soggetti che manifestano sintomi compatibili con l’infezione da Covid-19 (temperatura superiore a 37,5°, naso che cola, mal di gola, difficoltà respiratorie e altri sintomi analoghi a quelli dell’influenza) devono essere sottoposti a tampone.
  • Per il resto leggere l’allegato ===> VEDI.

Scrivi un Commento