Non dal sito web del Comune, ma siamo riusciti ad avere l’OdG del prossimo Consiglio comunale.

===> Eccolo QUI

Gli argomenti che saranno trattati riguardano principalmente il bilancio di previsione (2020/2022), la nota di aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) per il triennio 2020/2022 e i relativi atti connessi:

  • Piano alienazioni e valorizzazioni immobiliari
  • Aree e fabbricati da destinare a residenza, attività produttive e terziarie

E fin qui pensiamo non ci possano essere novità rispetto agli anni precedenti.

  • Programmazione Opere Pubbliche

Su questo punto rimandiamo all’allegato alla delibera di Giunta n. 26 del 02/03/2020 dove sono riportate le schede relative ===> VEDI

Come già si poteva sapere, sono previsti interventi per le due scuole.

  • Determinazione aliquote 2020 dell’addizionale comunale IRPEF

E qui ci nasce qualche domanda: solitamente l’approvazione del bilancio di previsione è preceduta dall’approvazione non solo delle aliqute dell’addizionale comunale all’IRPEF, ma anche delle aliquote IMU e TASI e delle tariffe della tassa sui rifiuti (TARI).

Non ci sono, come mai?

In base alla normativa per gli Enti Locali (art. 1, comma 169, della legge n. 296 del 2006), “Gli enti locali deliberano le tariffe e le aliquote relative ai tributi di loro competenza entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di previsione. Dette deliberazioni, anche se approvate successivamente all’inizio dell’esercizio purché entro il termine innanzi indicato, hanno effetto dal 1°gennaio dell’anno di riferimento. In caso di mancata approvazione entro il suddetto termine, le tariffe e le aliquote si intendono prorogate di anno in anno”.

Per cui la mancata messa in discussione e approvazione dovrebbe voler dire che “di fatto” vale quanto stabilito per lo scorso anno.

C’è però una possibilità di deroga.

Infatti, la norma attribuisce all’ente locale – nell’ipotesi in cui in sede di verifica sul permanere degli equilibri di bilancio i dati della gestione finanziaria facciano prevedere un disavanzo – la facoltà di modificare le tariffe e le aliquote anche oltre il termine previsto per l’approvazione del bilancio di previsione, purché ciò avvenga entro il 31 luglio di ciascun anno (ovviamente in questo caso la modifica delle aliquote e tariffe può essere solo in aumento).

… sentiremo come stanno le cose ..

Sarà (causa “coronavirus”) un Consiglio comunale a “porte chiuse”? Per ora non c’è alcuna indicazione in tal senso, ma … vedremo.

Scrivi un Commento