Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM 1 marzo 2020) sono state aggiornate le misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da “coronavirus”.

Il testo del DPCM (“Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” lo trovate a questo link ===> GU Serie Generale n. 52 del 01-03-2020

===> QUI, invece, trovate l’avviso alla cittadinanza firmato dal Sindaco Denni Chiappa con la specifica delle misure valide nel nostro comune (e in tutta la Provincia di Bergamo).

In sostanza nel nostro comune:

  • Aperti/funzionanti regolarmente: i cimiteri; la stazione ecologica; la farmacia; gli ambulatori medici; il mercato settimanale; gli uffici comunali (ma andarci solo se strettamente necessario).
  • Aperti/funzionanti, ma con precauzioni o limitazioni: la biblioteca solo per il servizio di prestito librario (per la consultazione individuale solo se possibile la fruizione senza assembramenti di persone); le attività commerciali (con misure organizzative tali da consentire un accesso con modalità idonee a evitare assembramenti di persone); bar e ristoranti (servizio per i soli posti a sedere e sempreché gli avventori siano messi nelle condizioni di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro); i funerali, ma celebrati unicamente in forma privata.
  • CHIUSI: asilo nido, spazio gioco, scuole; sala civica; sedi associazioni; palestre; centri sportivi; oratori.
  • SOSPESI: manifestazioni; eventi; cerimonie religiose.

Ufficio postale e banca? A logica dovrebbe valere quanto indicato perle attività commerciali.

Il tutto fino a domenica prossima, 8 marzo … poi ….

Scrivi un Commento