Terza variazione di bilancio dell’Amministrazione Denni.

Deliberata quando? Subito dopo la fine dell’ultimo Consiglio comunale.

La prima era stata deliberata il 3 luglio 2019; con questa variazione erano stati “presi” 79.000,00 € dall’avanzo di bilancio lasciato dalla precedente Amministrazione, utilizzando 40.000,00 € dell’avanzo per investimenti e 39.000,00 € dell’avanzo libero  (===> VEDI ANCHE I POST del 18/07/2019 e del 12/09/2019).

La seconda era stata deliberata il 29 luglio 2019 (subito dopo il Consiglio comunale tenutosi quella sera e che aveva ratificato la precedente variazione di bilancio); con questa variazione sono stati “presi” altri 58.080,00 € dall’avanzo di bilancio, utilizzando 29.080,00 € dell’avanzo per investimenti (che così è stato ridotto praticamente a zero) e 39.000,00 € dell’avanzo libero (passato quindi dai 211.864,41 € iniziali a 143.784,41 €) (===> VEDI ANCHE IL POST del 29/09/2019).

Anche la terza variazione di bilancio è stata deliberata appena terminato un Consiglio comunale, quello del 26 settembre 2019, che aveva ratificato la seconda variazione di bilancio.

In cosa consiste?

Ecco quanto riportato in delibera:

  • Maggiore stanziamento per la “Progettazione di fattibilità sistemazione centro sportivo”, finanziato con una parte (€ 5.000,00) di avanzo di amministrazione-fondi liberi
  • Esito favorevole della causa Fondermetal (la sentenza prevede che Fondermetal paghi al Comune la somma complessiva di € 35.117,27)
  • Saldo allo studio legale relativo alla causa vinta
  • Adeguamenti capitoli di spesa relativi al personale dipendente (prossima contrattazione decentrata e movimenti di personale)
  • Adeguamento stanziamento relativo al progetto “Viaggio #in Lombardia” (+ 5.100,00 €)
  • Restituzione allo Stato di un quota dell’anticipo erogato per lo svolgimento delle consultazioni elettorali, in quanto in eccedenza sulla rendicontazione presentata
  • Integrazione stanziamenti relativi al pagamento delle utenze
  • Sistemazione capitoli di spesa relativi al Piano di Diritto allo Studio.

Nel complesso si tratta di una “manovra” che prevede:

  • Un aumento dell’attivo di €  74.980,00, di cui € 47.760,00 per maggiori entrate e € 27.220,00 per minori spese.
  • Maggiori spese per € 74.980,00

Alla fine, l’avanzo libero scende (ancora) a € 138.864,41.
Così, i 150.000,00 € dell’avanzo libero, che la precedente Amministrazione aveva dichiarato sarebbero stati utilizzati per la messa in sicurezza della via Bedesco sono già stati erosi.

Bisognerà aspettare lo studio sulla viabilità, per cui sono stati stanziati 10.000,00 € (per i rilievi e la progettazione preliminare) con la seconda variazione di bilancio? … Poi (forse) la progettazione definitiva … poi (forse) trovare i fondi …

Da quanto ne stiamo parlando? E la via è ancora della Provincia?

Scrivi un Commento