Da ultimo, sul Consiglio comunale di Giovedì 26 settembre: l’interrogazione della minoranza.

Di cosa si tratta?

L’argomento è la costituzione della Commissione Paesaggio.

Nel corso del precedente Consiglio comunale la minoranza aveva chiesto di essere coinvolta nella designazione dei membri di detta commissione. Per come avevamo capito allora, assistendo alla seduta del Consiglio, la risposta era rimasta un po’ sospesa in aria, né un “No” netto né un “Sì” deciso.

Poi in agosto vi è stata la delibera di Giunta che ha designato i componenti della Commissione, senza che la minoranza fosse stata coinvolta. Da qui l’interrogazione.

Qui trovate i documenti relativi:

Lasciamo ai lettori di valutare le cose.

A noi sembra che al di là delle “schermaglie” tra minoranza e maggioranza, ci sia qualcosa di più “serio” da considerare. E questo qualcosa sta nella delibera che istituisce la “Commissione paesaggio

Premettiamo che speriamo sia positivo il fatto che la valutazione dal punto di vista della compatibilità ambientale delle pratiche edilizie sia tornata all’interno del nostro comune:

  • (forse) iter della pratica più snello;
  • (forse) valutatori più vicini e con maggior conoscenza del territorio;
  • speranza (vera o vana?) che non si ripeta quanto abbiamo visto con l’edificazione in località Vena di Fontanella.

Quello che non va assolutamente bene (e non capiamo perché la minoranza non abbia sollevato obiezioni in tal senso) è la trasparenza su come è stata fatta la scelta dei componenti.

Noi possiamo basarci solo sugli atti ufficiali, quelli pubblicati all’Albo Pretorio.

Ebbene, la delibera di Giunta che nomina i componenti della Commissione Paesaggio pecca assolutamente di trasparenza ===> LA TROVATE QUI.

Come potete ben vedere, dopo la lista dei nominitavi di chi ha inviato la sua candidatura si passa alla nomina dei tre componenti (di cui un presidente e un vice-presidente) senza alcuna menzione dei motivi (punteggi attribuiti) che hanno portato alla scelta dei 3 sui 12 che hanno presentato domanda; e il passggio è scritto nel seguente modo (ahi! l’italiano):

Esaminati da parte della Giunta Comunale i curricula dei candidati al fine della verifica dei requisiti e della designazione della Commissione per quanto previsto dall’art.5 del Regolamento ed evidenziate dalla stessa con Informativa n.92 in data 16.07.2019 le seguenti candidature:

Un refuso? Qualche riga saltata nella pubblicazione? Un fatto voluto? Sia come sia, non un esempio di trasparenza! Non è certo un buon inizio …

Scrivi un Commento