Continuiamo a scrivere del Consiglio comunale di gioved’ 26 settembre scorso.

Piano per il Diritto allo Studio

Un piano che non si discosta da quelli degli anni scorsi.

Uniche differenze significative rilevabili e fatte rilevare dal Sindaco riguardano le due scuole dell’infanzia e sono:

  • non inseriemento del contributo comunale alle rette
  • non inserimento rata del mutuo ventennale per il rifacimento del tetto della scuola del capoluogo.

Per quanto riguarda il primo dei due punti sopra elencati, il motivo sta nel fatto che non sono ancora state rinnovate le convenzioni con la Parrocchia. C’è qualche problema? Può darsi. Già dallo scorso anno sappiamo che la Parrocchia ha fatto presente le difficoltà di mantenere le due scuole dell’infanzia; inoltre l’attuale Amministrazione, in campagna elettorale, si era data l’obiettivo di un confronto con la Parrocchia per la realizzazione di un nuovo edificio alla Botta, coinvolgendo anche il Comune di Mapello, cui appartiene circa la metà dei frequentanti.

Ci saranno anche rette differenziate in base all’ISEE? Noi le avevamo sollecitate già nel 2015, ma la precedente amministrazione, pur affermando che ci stavano lavorando, non ne aveva mai fatto nulla. Questa?

===> QUI abbiamo fatto una sintesi comparata dei finanziamenti concessi per questo anno scolastico (2019/20), confrontati con qualli dello scorso (2018/19) e quindi approvati dalla precedente Amministrazione.

Si può ben vedere che sia nell’impostazione sia nelle cifre messe in gioco non ci sono differenze rimarcabili.

Chi avesse interesse o voglia può trovare ===> QUI il documento completo, predisposto dall’Amministrazione e votato in Consiglio comunale.

Perché la minoranza non ha votato a favore, ma si è astenuta?

===> Qui trovate le motivazioni, fatte mettere a verbale. … valutate voi …

Scrivi un Commento