Commentando il Consiglio comunale del 29 luglio avevamo lasciato in sospeso i punti relativi al bilancio.

Eccoci.

Intanto dobbiamo dimenticarci le “slide” preparate dal precedente assessore al bilancio, che aiutavano a capire a grandi linee e nelle cose essenziali i dati del bilancio o le variazioni apportate e da approvare.

Si è trattato di un susseguirsi di numeri, spesso appena percettibili, che a volte erano le “voci” del bilancio a volte erano le cifre di entrate o uscite.

Si capivano solo il delegato al bilancio che “illustrava” i dati e l’ex assessore al bilancio. Non certo il pubblico presente e forse nemmeno gli altri consiglieri.

In ogni caso, gli aspetti più interessanti riguardano l’uso di parte dell’avanzo non vincolato 2018, finalizzato soprattutto ad interventi relativi alle scuole (vedi post dello scorso 18 luglio).  La “macro-voce” del bilancio “Istruzione e diritto allo studio” prevede maggiori spese per circa 131.000,00 euro, di cui circa 21.000,00 euro per il trasporto scolastico. Una parte di queste spese riguarda anche il rifacimento degli infissi della scuola secondaria.

Ci sono poi fondi per turismo, legati al bando regionale “Viaggio#in Lombardia” – Promozione Turistica Enti Locali Lombardi, che prevede un contributo regionale per circa 11.500,00 euro e una spesa per circa 14.500,00 euro.

Altra previsione di spesa riguarda il “concorso di idee” per il nuovo municipio (circa 15.000,00 euro).

Scrivi un Commento