Nella nostra città il problema della viabilità è più che altro legato a alla sicurezza, soprattutto per pedoni e ciclisti.

Nel primo Consiglio comunale non è mancato un contenzioso anche su questo tema.

Programma della nuova maggioranza

  • “privilegiare la mobilità del cittadino, ottimizzando il collegamento dei marciapiedi ad oggi interrotti che obbligano i pedoni a percorrere tratti di strada non protetti, in particolare in via IV Novembre, via Brusicco e via Bedesco”
  • “il nostro tessuto urbano è caratterizzato da strade, incroci e marciapiedi che mostrano assenza di progettualità, carenza di funzionalità e sicurezza. Per tale motivo è necessario strutturare degli interventi sul territorio per moderare il traffico urbano nel rispetto di tutti coloro che si muovono ogni giorno a piedi, in bicicletta o in auto”

“Obiezioni” della minoranza (ex maggioranza)

  • Fate menzione, forse solo a puro titolo di cronaca, alla viabilità di via IV Novembre/Casa Natale, alla pista ciclopedonale di via Bedesco, alla sicurezza in via alle Brughiere. Noi le riteniamo invece opere fondamentali per la viabilità pedonale e veicolare della nostra Città, tanto che per la messa in sicurezza di via Bedesco c’è già un progetto autorizzato e la relativa copertura finanziaria.

Non ce ne voglia nessuno, ma:

  • Generici i propositi della nuova maggioranza; senza indicazioni specifiche siamo di fronte solo a enunciazioni di principio.
  • Pretestuosi gli argomenti della vecchia maggioranza (attuale minoranza); in cinque anni cosa è stato pensato e fatto per la viabilità di via IV novembre/Casa Natale, per la pista ciclopedonale in via Bedesco, per la sicurezza in via delle Brughiere? ==> E’ stata partorita (anche se non realizzata) una rotatoria di fonte al municipio! Poi, alla fine del mandato, un accantonamento dell’avanzo di bilancio per via Bedesco; un accantonamento e quindi non vincolante, né se avessero vinto loro le elezioni, né per la nuova Amministrazione.

Siamo proprio “curiosi” di vedere se e cosa sarà fatto!

2 Risposte a “Consiglio comunale e viabilità”

  1. Anonimo scrive:

    Non ci sono solo Bedesco e 4 Novembre.
    È più di un anno che via Roncalli è diventata a senso unico (feriali e festivi) con la possibilità di parcheggiare lungo il lato sinistro della strada salendo, pur disponendo di un ampio parcheggio sul lato destro.
    Il senso unico ha le seguenti conseguenze:
    1) creazione di ripetute code lungo la via stessa (senza possibilità di scegliere percorsi alternativi) in pulmino quotidiano bambini asilo (ah la sicurezza del viale quando c ‘è l’ingresso, uscita asilo: parcheggi selvaggi, attraversamenti improvvisi, bambini che fuggono, mamme distratte) due volte al giorno; funerali, 15 minuti in media; passaggio camion rifiuti 5 volte la settimana; corrieri vari che effettuano carico scarico;
    2) irrazionalità del senso unico rispetti agli uffici, negozi, servizi che sono sulla via: chi cerca il dottore e non conosce la via degli ambulatori è costretto a rifare il famosissimo “giro dell’oca” che riporta su via 4 novembre; idem dottore – farmacia;
    3) il traffico sulla via per gran parte del tempo è nullo: non c’è per molte ore e tuttavia siamo costretti a fare tutto il giro, anche solo se andiamo a Carvico;
    4) bici e moto ignorano il senso unico, chi gliene vuole se per prendere il pane devono fare il “giro dell’oca”;
    5) chi abita nelle vie alte, come Ca’Maitino, Monasterolo è invitato a uscire dal paese verso terno d’isola piuttosto che tornare in Piazza Brusicco.
    Per favorire un pellegrinaggio che è pressoché inesistente, si è creata una viabilità pessima per gli abitanti della via Roncalli, Monasterolo, Boarolo….io propongo di ripristinare il Doppio Senso nei giorni feriali in via Roncalli eliminando i parcheggi selvaggi dei camion, pulmini, mezzi di lavoro sul lato sinistro della strada (anche brutti da vedere per un paese a vocazione turistica, c’è il parcheggio, perché devono stare sulla strada).

  2. FERRARIS GIAMPIETRO scrive:

    Viabilità
    Leggo con piacere quanto scritto dal nostro concittadino/a in merito alla viabilità. Concordo in pieno con quanto affermato in riguardo al senso unico di via Roncalli, tanto è che il nostro gruppo di minoranza “Uniti per Sotto il Monte” non era d’accordo con la scelta della maggioranza di estendere a tutta la settimana il senso unico della strada centrale del nostro comune, prima prevista per i soli giorni festivi. Le nostre argomentazioni furono proprio quelle espresse dalla sua lettera: traffico esiguo nei giorni feriali, ingiustificata penalizzazione per gli abitanti della parte alta del paese, costretti a fare un giro inutile. Lei certamente ricorderà la nostra posizione e mi fa piacere vederla ora riconosciuta. Preciso però che i sacrosanti problemi da lei evidenziati, sono molto diversi da quelli di chi cammina in via Bedesco e via IV Novembre, passaggi sicuramente a rischio. Diciamo che via Roncalli andava bene prima e che l’amministrazione ci ha voluto complicare la vita. Possiamo approfondire la discussione, per cui la prego di riscriverci, lei o altri concittadini, pregandovi però di firmarvi: l’anonimato non mi piace, ancor più quando si ha ragione.
    Giampietro Ferraris – già capogruppo minoranza nel consiglio comunale precedente

Scrivi un Commento