La sicurezza nei nostri paesi è un problema che è sentito da molte persone e non è mai risolto. Così, prendendo spunto anche della nuova gestione della polizia locale che prevede una convenzione con i comuni di Carvico e Villa d’Adda, abbiamo inoltrato un’interrogazione alla nostra amministrazione (per conoscenza anche alle altre due che fanno parte della convenzione) ==> VEDI.

Cosa chiediamo?

1 – La presenza di almeno un vigile urbano nei giorni festivi di maggior flusso turistico nel comune di Sotto il Monte Giovanni XXIII, coadiuvato dagli ausiliari del traffico.

2 – Una maggior presenza diurna ed un pattugliamento notturno con una frequenza di almeno un giorno la settimana, da effettuarsi da due vigili, raccordandosi con le altre forze dell’ordine.

3 – L’utilizzo delle telecamere già installate, collocandone altre se necessario, formando una rete che inquadri le strade di accesso ai nostri tre centri abitati e le loro zone più critiche, collegando la rete stessa ad una centrale di registrazione da visionare quando vengono compiuti atti criminosi o vandalici.

Il tema della sicurezza sta a cuore a tutti; tanti nostri concittadini lo vivono con timore, forse anche aggravato dalla scarsa informazione, ma sicuramente reso più acuto dalla sensazione di sentirsi abbandonati di fronte a ciò che accade loro ed alle proprie famiglie; per cui confidiamo che questa tematica sia già all’attenzione delle amministrazioni. Le soluzioni potrebbero essere anche diverse da quelle che noi abbiamo prospettato, ma qualche soluzione concreta ci deve essere.

 

 

Scrivi un Commento