Se vi ricordate, abbiamo scritto in un paio di post (==> 5 giugno ==> 21 luglio) e nel nostro “Volantino di luglio 2017” della raccolta di firme a sostegno di una proposta di legge di iniziativa popolare che ha come obiettivo di cambiare le politiche sull’immigrazione superando l’attuale legge “Bossi-Fini” e l’abolizione del reato di clandestinità.

(altro…)

Adesso si può firmare la proposta di legge di iniziativa popolare “Nuove norme per la promozione del regolare soggiorno e dell’inclusione sociale e lavorativa di cittadini non comunitari” (iniziativa annunciata nella “Gazzetta Ufficiale” n. 88 del 14.04.2017). (altro…)

Una doverosa informazione.

A novembre 2012 avevamo segnalato come il ns. Sindaco era stato rinviato a giudizio con l’accusa di “concorso in abuso d’ufficio”, insieme agli altri componenti del CdA del Consorzio di Polizia Locale, per aver favorito Fabio Masserini (allora comandante) permettendogli di partecipare al Concorso anche se non in possesso del diploma di laurea (==> VEDI).

Oggi abbiamo letto sui giornali che sia Bolognini, sia gli altri amministratori sono stati assolti, in quanto il fatto non costituisce reato ==> vedi articolo su L’Eco di Bergamo.

 

Segnaliamo questo incontro sulle coppie di fatto – legislazioni europee a confronto – che sio terrà giovedì 7 febbraio 2013 presso la sala civica di Sotto il Monte (ore 20:45).   VEDI VOLANTINO

http://www.domenicofiniguerra.it/

“Con questa lettera mi rivolgo ai 1800 cittadini di Cassinetta di Lugagnano, ai frequentatori del mio sito internet, ai miei contatti sui social network, ai 30 mila aderenti alla Campagna Stop al Consumo di Territorio, ai 420 mila sostenitori dell’Acqua Pubblica, alle migliaia di persone che ho incontrato in incontri pubblici, conferenze e dibattiti, ai miei colleghi, amministratori o politici.                                Negli ultimi 8 anni sono state molte le occasioni per scrivere, commentare, riflettere a voce alta.
Ho condiviso con dei fantastici compagni di viaggio, il gruppo “Per Cassinetta”, protagonisti dell’esperienza di rinnovamento del nostro comune, l’orgoglio e l’onore di guidare Cassinetta di Lugagnano, la sua comunità e il suo territorio, nella difesa dell’ambiente, del paesaggio e dei beni comuni, per la terra e per l’acqua.
Ho condiviso la speranza e la volontà di contribuire alla costruzione di un futuro migliore e diverso per i nostri figli.
Insieme alla mia giunta ho sempre manifestato pensieri e idee con la massima sincerità.
Oggi, non posso non fare altrettanto.                                                                                                                                 Spesso i politici dicono e fanno cose con lo scopo di accattivarsi la simpatia dei cittadini elettori. Prestando molta attenzione a non urtare le sensibilità e le suscettibilità. Evitando scomodi argomenti che potrebbero far perdere qualche voto al loro partito. (altro…)

Il Sito di Amnesty, che Vi propongo di seguito, riunisce una serie di appelli per la salvaguardia dei diritti umani generali o particolari di una sola persona. In periodo di vacanze e riposo, non dimentichiamo che ci sono persone che non conoscono riposo e soffrono per il loro stato o per le loro idee, e non per colpe o doli. Basta una firma per partecipare ed aiutare.

http://www.amnesty.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/72

Scritto da Giampietro

Anche questa volta il più bravo imbonitore d’Italia, il nostro presidente del consiglio, appena eletto ha gettato quella maschera di buonista e tollerante che aveva indossato durante la campagna elettorale: non ha resistito più di un mese.
Dopo aver tormentato tutti gli italiani enfatizzando il tema della sicurezza, la prima cosa che fa è sospendere per un anno migliaia di processi, con il solo scopo di non far celebrare quello che lo vede come imputato per corruzione (probabilmente si aspetta di perderlo).
Perché meravigliarsi?  Tutte le “riforme” attuate dai vari governi Berlusconi in tema di giustizia sono state fatte per rendere più facile la vita agli imputati e mettere i bastoni fra le ruote ai giudici. Sempre con lo scopo che lui non venisse condannato. (altro…)