Domani, venerdì 7 giugno dalle ore 19.30  siamo tutti invitati al PIME.

Motivo? E cosa si farà?

Lo leggete qui di fianco.

Festeggiare con i richiedenti asilo ospitati presso il PIME la fine del mese di Ramadan.

Dal 4 giugno, per tre giorni i fedeli musulmani festeggiano l’Eid Al Fitr: è la festa che segna la fine del mese sacro di Ramadan.

Secondo quanto riportato sul sito “www.open.online”, quest’anno, per la prima volta, alcune associazioni – tra queste anche Co-mai, che riunisce le Comunità del mondo arabo in Italia, Amsi, l’Associazione dei medici di origini straniere in Italia e la Cili, la Confederazione internazionale laica e interreligiosa – hanno dedicato la festa a Papa Franceso.
Foad Aodi (presidente di Comai e Amsi) spiega così la scelta: «L’unica voce forte, chiara, contro ogni discriminazione è quella di Papa Francesco. E arriva dritta al cuore di tutti i musulmani del mondo».

Potrebbe essere l’ultima volta di un’iniziativa di questo tipo a Sotto il Monte: i migranti ospitati nella nostra città saranno trasferiti, più o meno a breve, in altre strutture e quella di accoglienza presso il PIME chiuderà.

Scrivi un Commento