Da domani (1 settembre) entreranno in azione gli “ispettori ambientali/ecologici”: ne abbiamo fatto cenno alla fine del post del 2 marzo scorso cui rimandiamo ===> VEDI.

Quale lo scopo?

Lo troviamo nella modifica/integrazione apportata al “regolamento per la gestione della raccolta differenziata dei rifiuti e dei servizi affini”, approvata nel Consiglio comunale del 28 febbraio scorso.

===> Qui il testo che istituisce l’ispettore ambientale/ecologico

Chi sono?

Al momento sono 4, tutti dipendenti della APRICA SpA, una delle società che costituiscono l’associazione di imprese cui è affidata la raccolta e il conferimento dei nostri rifiuti.

Opereranno nell’ambito delle normali mansioni e orario di lavoro, in divisa aziendale e muniti di tesserino di riconoscimento..

Staremo a vedere se questo servirà a migliorare le modalità con cui noi cittadini raccogliamo e conferiamo i nostri rifiuti.

In ogni caso avevamo chiesto all’Amministrazione di dare un’ampia informativa ai cittadini insieme ad un “vademecum” sulle modalità corrette di differenziazione e conferimento dei rifiuti. “Grazie per il suggerimento” ha detto la Sindaca. Per ora c’è l’avviso alla cittadinanza. E il “vademecum”? Non possiamo considerare come tale le 21 pagine del regolamento (che ben pochi avranno cercato e letto) o il calendario della raccolta rifiuti (dove ci vuole la lente di ingrandimento per leggere quanto riportato).

Scrivi un Commento