Per chi avesse la curiosità di sapere come si è votato il 4 marzo scorso nella nostra città, pubblichiamo i dati delle votazioni di Camera e Senato e per l’elezione del Presidente e del Consiglio della Regione Lombardia, così come si trovano sul sito del Ministero dell’interno.Li trovate nella pagina che potete aprire cliccando in alto a destra sulla scritta “Dati statistici Comune“.

Per confronto trovate anche i dati delle analoghe votazioni di cinque anni fa.

Inoltre  ===> QUI  trovate i dati nazionali quasi definitivi, sempre come pubblicati finora sul sito del Ministero dell’interno e  ===> QUI  il dato definitivo della nostra Regione.

Si possono notare alcune cose.

ELEZIONI PARLAMENTO (Camera e Senato)

A LIVELLO NAZIONALE è evidente il risultato del “Movimento 5 Stelle” che ha ottenuto il consenso di circa 1 elettore su 3 (risultando il primo “partito” sia alla Camera che al Senato), come è evidente anche il risultato della Lega di Salvini che ha moltiplicato (per 4) i suoi consensi rispetto alle elezioni di 5 anni fa, superando Forza Italia all’interno della coalizione di “centrodestra”. Per il “Partito Democratico” una netta sconfitta: ha perso, rispetto a 5 anni fa, più o meno 2.500.000 voti, attestandosi ad una percentuale inferiore al 20%. Le “briciole” alla lista “Liberi e Uguali”, che riuscendo a superare, se pure di poco, la “soglia di sbarramento” del 3% ha ottenuto 4 Senatori e 14 Deputati.

A LIVELLO LOCALE (nostro Comune), invece, il Movimento 5 Stelle è rimasto ai consensi di 5 anni fa e il “Partito Democratico” ha perso consensi, ma in modo meno rilevante rispetto al livello nazionale. La Lega ha più che raddoppiato i consensi e ha scavalcato nettamente “Forza Italia”.

ELEZIONI REGIONE

E’ stato eletto Presidente della Regione il candidato del “centrodestra” (Attilio Fontana) con una percentuale di voti (quasi 50%) superiore a quella ottenuta da Maroni nel 2013 (poco più del 42%). Anche in questo caso è evidente il consenso avuto dalla Lega, che supera Forza Italia e diventa il primo partito con quasi il 30% dei voti. Cala il Partito Democratico al di sotto del 20% e in genere la coalizione di “centrosinistra” (dal 38% a meno del 30%) e aumenta, se pure di poco, il Movimento 5 Stelle, ma quanto basta per avere 4 consiglieri regionali in più.

E le Regionali a Sotto il Monte? Il candidato Presidente del “centrodestra” ha ottenuto una percentuale superiore rispetto al dato complessivo, con quasi il 55% dei consensi (anche nel 2013 Maroni aveva avuto più consensi, 5 punti percentuali in più rispetto al dato complessivo); notevole il risultato della Lega che ha quasi triplicato i voti (sfiorando il 40% dei consensi). Assolutamente esigui i voti ricevuti dalle due liste di “sinistra” (Liberi e Uguali e Sinistra per la Lombardia) che sommati sono come quelli avuti da CasaPound [sic!]

  • UNA CURIOSITA’: per le Regionali (come anche per la Camera) i votanti sono stati 2834 equamente suddivisi tra femmine (1417) e maschi (1417).
  • UN’ATTENZIONE: alle Regionali nel nostro Comune (come anche nella votazione per la Camera) la Lega ha avuto un numero di voti paragonabile a quello che alle Comunali del 2014 ebbe la lista che oggi amministra il nostro Comune (e l’anno prossimo si rinnova l’amministrazione comunale!).

“RISULTATO”

In Regione avremo per 5 anni un governo ancora (e più di prima) a “trazione” Lega.

Cosa succederà, invece, a livello nazionale, visto che nessuno ha i numeri per governare da solo? Ci riusciranno i 5 Stelle oppure la coalizione di “centrodestra”. Pare che adesso tutti facciano il “filo” al grande sconfitto (il PD) per un’alleanza di governo, ma sarà veramente così?

Stiamo a vedere …

 

 

 

 

 

Scrivi un Commento