Ecco di cosa si è parlato:

  1. Tasse e tributi: nessuna variazione rispetto allo scorso anno; IMU, TASI, TARI rimangono invariate. Ci siamo astenuti.
  2. DUP (Documento Unico di Programmazione) e bilancio di previsione: l’aspetto particolarmente negativo, che ha portato il nostro gruppo a votare contro è la soppressione, a partire dal prossimo anno scolastico, del servizio di trasporto scolastico (scuola-bus).

Motivo? l’elevato costo del servizio e il basso numero di utenti interessati (il 7% della popolazione scolastica), dato quest’ultimo rilevato da una richiesta di intenti consegnata a tutti gli alunni delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Alternative? Sono state solo abbozzate: una convenzione con un’associazione di volontariato (es. “Camminiamo insieme”) per chi abita nelle zone più “periferiche”, prolungamento del tempo di pre-scuola. E’ possibile un ripensamento? Forse; intanto la spesa non è stata inserita nel bilancio di previsione; poi si vedrà.

Ma a quel 7% è stato chiesto se possono farne a meno? Questo abbiamo chiesto, ovviamente senza avere una risposta. Come gruppo consiliare cercheremo di approfondire la questione con gli interessati e i comitati genitori.

3. Ex Consorzio Polizia Locale Isola Bergamasca e ex Unione di Comuni Isola Bergamasca: come abbiamo già scritto siamo davanti all’ennesima proroga di questi due enti. Cosa manca per arrivare alla liquidazione definitiva?

Per l’Unione manca veramente poco: le pendenze in essere riguardano solo la riscossione di multe non pagate, riscossione affidata ad una ditta privata

Per il Consorzio, invece, siamo in alto mare:

anche qui è in corso il recupero coattivo di sanzioni non pagate, in questo caso affidato alla ex Equitalia

ci sono da vendere gli immobili di Terno d’Isola e di Madone; per quest’ultimo, occupato in parte dai Vigili del Fuoco volontari, manca ancora una stima del valore;

si è aperto un contenzioso con gli ex membri del Consiglio di amministrazione per il rimborso di spese legali (udienza prevista tra un anno).

  1. Modifica regolamento gestione rifiuti: si tratta dell’introduzione della figura dell’ispettore ambientale/ecologico. Non vorremmo che fosse un modo solo per dare multe; pertanto abbiamo chiesto all’amministrazione con un documento scritto (===> VEDI) di dare una ampia informativa ai cittadini insieme ad un “vademecum” sulle modalità corrette di differenziazione e conferimento dei rifiuti. “Grazie per il suggerimento” ha detto la Sindaca: vedremo.

Scrivi un Commento