Si è ripetuta ieri a Sotto il Monte l’iniziativa “Tavola condivisa” rivolta ai migranti, richiedenti asilo, ospitati presso il PIME.

volantino-tavola-condivisa-2017Un momento importante di accoglienza e condivisione con chi ha dovuto lasciare casa ed affetti per sfuggire a guerre o miseria, rischiando la vita in un viaggio pieno di incognite. L’anno scorso l’iniziativa era stata accolta da un buon numero di famiglie di Sotto il Monte. Quest’anno, invece le famiglie sono state ben poche; quindi i migranti che hanno potuto essere ospitati sono stati in numero molto limitato (una quindicina sui circa 70 presenti al PIME).

L’Eco di Bergamo in edicola oggi ha dato spazio all’iniziativa con un articolo e delle foto a pag. 27, ne ha parlato Bergamo TV e probabilmente ci sarà qualcosa anche sul Giornale di Merate in edicola domani, ma occorre che l’amministrazione comunale e, se volte, la Parrocchia siano più incisivi nell’opera di sensibilizzazione della cittadinanza.

Le “coscienze” si stanno addormentando? Peccato, perché i ragazzi che hanno potuto usufruire dell’ospitalità si sono sentiti, almeno per un momento, un po’ meno soli.

Scrivi un Commento