Nell’ultimo nostro volantino (luglio 2016) ci eravamo chiesti, tra le altre cose, che fine aveva fatto il procedimento di variante del PGT, avviato a gennaio 2015 e poi finito nell’oblio.

Anche nell’ultimo consiglio comunale (quello del 13 luglio scorso) durante la discussione sul DUP avevamo chiesto il motivo per cui in quel documento non ci fosse alcun cenno al PGT ed alla variante in corso (rileggete il post del 18 luglio per un commento su questo punto).

Ebbene, ora scopriamo che con delibera n. 52 del 6 luglio 2016 (==> QUI IL TESTO DELLA DELIBERA) la Giunta ha definito alcuni ulteriori passi dell’iter della variante, individuando i soggetti interessati alla Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.), nonché prevedendo l’attivazione della fase di informazione, consultazione e partecipazione dei cittadini.

Mancano i tempi, quindi si tratta solo di indicazioni generali, ma quello che non si capisce è perché nascondere queste informazioni al Consiglio comunale. E non è la prima volta …

Una Risposta a “Variante al PGT: che fine ha fatto?”

  1. Anonimo scrive:

    e il progetto della nuova scuola?

    cosa si costruisce? e i tempi?

    non si sa mai nulla….

Scrivi un Commento