Come già sapete, il referendum non ha raggiunto il quorum necessario per essere valido. Pertanto tutto rimane come prima. La considerazione che possiamo fare è che più di due terzi degli Italiani ha scelto di non scegliere. Non è un buon segnale per la democrazia quando si delega alla cieca e non ci si espone in prima persona, anche solo con un voto.

In Italia ha votato il 32,16 % degli aventi diritto, percentuale che scende di poco (31,18%) contando anche gli elettori residenti all’estero (di questi ultimi hanno votato circa in 780.000 su quasi 4.000.000). Complessivamente i Sì sono stati il 85,84% e i No il 14,16%. In sostanza per il Sì hanno votato quasi 13 milioni di persone.

Solo in una regione, la Basilicata, i votanti sono stati, seppure di poco, superiori al 50%, precisamente il 50,16%.

Nel nostro comune i risultati sono stati i seguenti:

  • votanti: 1109 su 3430 (pari al 32,3%)
  • Sì: 846 su 1091 voti validi (pari al 77,5%)
  • No: 245 su 1091 voti validi (pari al 22,5%)

In sostanza, allineati al resto d’Italia come percentuale di votanti, ma con meno Sì.

Scrivi un Commento